Nel cuore delle Dolomiti Feltrine, Faller di Sovramonte e il monte Avena rispecchiano la montagna di un tempo

Faller di Sovramonte
Faller di Sovramonte

Sovramonte è quello che abitualmente viene definito un “comune diffuso”: una serie di piccoli agglomerati di abitazioni, alcuni più grandi, altri molto piccoli, sparsi per un territorio più o meno ampio, ma raggrupati sotto un’unica unità amministrativa. Sorge a poche decine di chilometri da Feltre, cittadina ricca di storia e fascino, estendendosi su di un ampio altipiano che ai piedi del Monte Avena. Le Dolomiti Feltrine sono la cornice che caratterizza il panorama della zona verso nord, mentre a sud in lontananza è possibile vedere il Monte Grappa. Salzen, Moline, Sorriva, Aune sono alcune delle borgate che costituiscono il comune; la più importante dal punto di vista turistico è senz’altro Faller, diventata celebre per le coltivazioni di mela prussiana, una varietà di frutto portata fin qui dagli invasori tedeschi nei secoli passati, e recentemente riconosciuta ufficialmente come prodotto DOP. Faller ha acquisito popolarità in particolare a causa delle vicende storiche che la caratterizzarono durante le due guerre mondiali; particolarmente attiva fu la Resistenza a partire dal 1943, grazie all’operato della Brigata Gramsci, per punire la quale le fore d’occupazione diedero fuoro all’intera frazione di Aune, costringendo gli abitanti alla fuga. Nella parte più alta del territorio comunale, in località Croce d’Aune, sorge il piccolo comprensorio sciistico del Monte Avena, dove oltre allo sci da discesa è molto diffuso anche l’escursionismo, sia invernale che estivo; l’area di Sovramonte è molto ricca di boschi, attraversati di una rete di sentieri molto ben organizzata e censita. Per gli appassionati di montagna, Sovramonte e le sue borgate regalano un’atmosfera particolare, dal sapore antico, tipica dei luoghi in cui il turismo di massa non è mai arrivato, e le dinamiche lente somigliano a quelle di qualche decennio fa. Una rilassante passeggiata tra i meli oppure una bella escursione sul Monte Avena con qualche sosta nelle baite circostanti per gustare le ottime proposte culinarie della zona…può sembrare poco per chi è abituato alle località turistiche più tecnologiche ed affollate, ma posso garantire che un week end rilassante sull’Altopiano di Sovramonte è un toccasana pr il corpo e per lo spirito

Collegamenti esterni:

Turismo Sovramonte


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Facebook
Instagram